Quarto Grado 7 dicembre 2018: omicidio Ardita, ergastolo per Leonardi

44
Quarto Grado: Morte Eligia Ardita, argastolo per l’ex marito Christian Leonardi
Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Con Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi: l’ex marito Christian Leonardi condannato all’ergastolo e poi anche un ritorno sull’omicidio di Gloria Rosboch

Quarto Grado: diretta tv e streaming

Christian Leonardi è stato condannato all’ergastolo, oltre a tre mesi di isolamento diurno per l’omicidio della moglie Eligia Ardita. Un nuovo appuntamento con il mistero e i casi insoluti di cronaca nera in prima serata su Rete 4 con Quarto Grado stasera in tv venerdì 7 dicembre 2018 dalle 21.15 con Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero. Il programma può essere seguito anche da pc, tablet e smartphone in live streaming su Mediaset on Demand.

Quarto Grado: anticipazioni 7 dicembre 2018

Per il caso della setta dei 12 apostoli, il GUP di Catania ha fissato al prossimo 18 febbraio l’udienza preliminare per Piero Capuana e per gli altri indagati nell’inchiesta. Capuana è accusato di aver abusato sessualmente alcune ragazze appartenenti alla “setta”, all’epoca dei fatti minorenni.

La notizia più fresca di cronaca è la sentenza inflitta a Christian Leonardi, ex marito di Eligia Ardita, incinta e trovata morta nella loro abitazione il 19 gennaio 2015. Ieri i giudici della Corte di Assise di Siracusa hanno accolto la richiesta dell’accusa che aveva invocato il carcere a vita nei confronti dell’imputato. Leonardi, che inizialmente aveva confessato l’omicidio per poi ritrattare tutto e dichiararsi innocente, è stato condannato all’ergastolo, oltre a tre mesi di isolamento diurno.

La puntata torna ad occuparsi anche dell’omicidio di Gloria Rosboch, la professoressa di Castellamonte (Torino), trovata morta il 13 gennaio 2016. Per il delitto, in primo grado, sono stati condannati Gabriele Defilippi a 30 anni e il suo amico, Roberto Obert, a 19. Intanto gli avvocati di Defilippi affilano le armi e, in vista del Processo d’appello, invocano uno sconto di pena.

italiamedia