I grandi classici del passato in uscita su Netflix per settembre 2018

42
Eva contro Eva, Netflix
The 1950 film "All about Eve" received a record 14 Academy Award® nominations, breaking the previous record of 13 nominations held by "Gone with the Wind" since 1939. Shown here in a scene still from the film are (left to right): Anne Baxter, Bette Davis, Marilyn Monroe and George Sanders. Restored by Nick & jane for Dr. Macro's High Quality Movie Scans Website: http:www.doctormacro.com. Enjoy!
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L’autunno alle porte può far tornare voglia di cioccolate calde e serate in pantofole. Se un state cercando una serata in compagnia di qualche grande classico, Netflix potrà sorprendervi con le novità di settembre 2018. Ecco alcuni dei vecchi successi riproposti questo mese dal gigante dello streaming.

Il miglio verde

Paul Edgecomb, è responsabile del braccio della morte in un penitenziario della Louisiana durante la Depressione. Paul (Tom Hanks) è un brav’uomo e il suo staff è competente e umano, ma un giorno arriva un nuovo prigioniero. È un gigantesco uomo di colore, John Coffey (“come la bevanda, solo non si scrive lo stesso”), è stato condannato a morte per aver molestato e ucciso due bambine bianche.

Il miglio verde è basato su un romanzo di Stephen King ed è stato scritto e diretto da Frank Darabont. Si tratta del primo film di Darabont dopo The Shawshank Redemption. La pellicola è stata acclamata da pubblico e critica, diventando nel tempo un must have di qualsiasi videoteca.

Lost in translation

Sofia Coppola ci regala Lost in Translation con Bill Murray nel ruolo di Bob Harris, una star del cinema che si trova a Tokyo per girare alcuni spot pubblicitari per il whisky Suntory. Incapace di dormire, frequenta i bar a bassa luminosità dell’hotel e ascolta in silenzio i rumori del salone.
Un’altra ospite dell’hotel, Charlotte (Scarlett Johansson), che accompagna il marito fotografo di moda freneticamente occupato (Giovanni Ribisi). La donna instaura un’amicizia con lui girando nei salotti di pachinko e nelle sale da karaoke. Bob e Charlotte non sono amanti in senso fisico, ma si godono la novità della reciproca compagnia: sanno che questa è una di quelle amicizie che durerà solo per la durata della loro permanenza e questo la rende più dolce ed intensa che mai.

Eva contro Eva

Eva contro Eva è un grande classico anni ’50, ora disponibile su Netflix. La pellicola accende i riflettori su Margo Channing, un’attrice di Broadway che si ritrova usurpata dall’affascinante Eve Harrington. Bette Davis investe la sua esibizione con un carisma irresistibile rendendo questo film un classico senza tempo.

Eva contro Eva è un atto d’accusa nei confronti del divismo arrivista che Joseph L. Mankiewicz ha voluto mostrare al pubblico con il volto di Anne Baxter, che veste il perfido ruolo della protagonista Eva Harrington, una giovane e graziosa ragazza raccolta sotto la pioggia in una sera d’ottobre, da Karen amica della grande attrice Margo Channig (Bette Davis) .

Il pianista

Roman Polański (Rosemary’s baby, Carnage, L’inquilino del terzo piano) ha senza dubbio stupito il mondo con Il pianista (2002), Palma d’Oro a Cannes; film che è valso al suo protagonista, Adrien Brody (The Grand Budapest Hotel), il premio Oscar come miglior attore nel 2003.

Veniamo catapultati nella Varsavia dell’occupazione tedesca per portarci a seguire la storia di un umile pianista polacco di origini ebraiche negli anni del secondo conflitto mondiale.

italiamedia