I consigliatissimi di Netflix, Mulholland Drive il folle capolavoro di David Lynch

131
Mulholland Drive, Netflix
Mulholland Drive, Netflix
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Mulholland Drive di David Lynch è in arrivo sugli schermi di Netflix, dal 5 settembre 2018, infatti, il capolavoro perturbante sarà visibile sulla piattaforma on demand.

Incroci di identità nel mondo noir di David Lynch

Mulholland Drive è un sogno surreale sotto forma di un film noir di Hollywood, si tratta di uno dei più grandi lavori del celebre David Lynch (Lost Highway, Blue Velvet, Twin Peaks).
I due personaggi principali, di nome Betty e Rita, vengono seguiti per tutta la durata della pellicola, fino a condurci in un’oscura incertezza intellettuale su chi siano realmente queste due figure femminili. Si tratta di una pellicola fortemente perturbante, dove ciò che sembra essere familiare si rivela man mano sempre più estraneo, dove la realtà si sfalda in molteplici livelli di significato.

Nel corso del film saranno molti i dubbi sulla trama e sui personaggi, al punto che Rita e Betty diventeranno nel corso degli eventi Camilla e Diane, in una lunga serie di slittamenti e di stratificazioni. I due personaggi non sono però semplicemente gli stessi con differenti nomi, bensì pare che le loro identità si siano mescolate.

Mulholland Drive tra sogno e realtà su Netflix

Le due protagoniste di Mulholland Drive non hanno solamente cambiato nome e colore di capelli nel corso della pellicola. Se l’amnesia dovrebbe caratterizzare Betty come doppio di Diane, questa si manifesta più radicalmente in Rita, il doppio di Camilla. Betty, invece, non dovrebbe aiutare Rita a recuperare la sua identità, perché questo significa avvicinarsi alla verità da cui fugge, così c’è un tentativo di conservare l’identità da parte della memoria, ma anche di oltrepassarla da parte del desiderio.

Forse la vera duplicità è quella della sognatrice che viene riportata nel luogo più perturbante, la sua stessa casa, dove il suo corpo ha già iniziato a decomporsi, nel suo letto, luogo massimamente heimlich (familiare) diventato così unheimliche (non-familiare). Questo incrocio di identità fa si che in nessun punto della storia noi possiamo avere la certezza sull’identità dei personaggi o sullo svolgimento della vicenda, ma tutto potrebbe rivelarsi l’opposto ciò che crediamo di aver afferrato, non solo quindi l’incertezza sulla realtà della prima o della seconda parte del film, ma l’incertezza su entrambe.

italiamedia