Barry, il film Netflix sulla vita del giovane Barack Obama negli anni ’80

99
Barry, Netflix
Barry, Netflix
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

È il 1981 e Barry, come gli piace farsi chiamare è in viaggio verso la Columbia University, inizia così la storia del film Netflix, che ha appassionato l’America raccontando la vita di Barack Obama.

Un New York degli anni Ottanta in Barry

La pellicola – scritta da Adam Mansbach e diretta da Vikram Gandhi – segue Barry, un affascinante Devon Terrell, mentre si sposta tra la Columbia, dove studia scienze politiche, e la sua vita al di fuori del campus, dove gioca a pallone e vive le sue relazioni quotidiane. Il giovane ragazzo vive la sua giornata fra discussioni in classe sugli antichi greci e sulla democrazia, e un mondo esterno che sembra ampiamente definito dalle sue vere verità in bianco e nero.

Tutti i buoni film biografici sono macchine del tempo, e Barry ci riporta nella New York City del 1981, un luogo ancora disseminato di graffiti e immondizia, con musiche hip-hop e bar immersi nell’ombra (non sono illuminati dalla tecnologia). È Barry che riprende ciò che sta cambiando: il passaggio alla cultura finanziaria. Attraverso gli occhi del futuro Presidente vedremo i radicali cambiamenti che attraversò l’America e il mondo intero proprio in quel periodo, con scorci interessanti sulla vita personale del protagonista.

Il secondo film sulla vita di Barack Obama

Barry è il secondo film quest’anno a drammatizzare un angolo della vita del presidente. La prima è stata l’incantevole istantanea di Richard TanneSouthside with You, in cui Parker Sawyers e Tika Sumpter hanno interpretato i giovani Barack e Michelle Obama, mostrandoci il loro primo appuntamento. In Barry, come ha fatto Sawyers, Terrell cattura i discorsi di Obama, e il modo in cui, il futuro Presidente rifletta sul passato e sul futuro.

Ciò che però distingue Barry da altri film basati sulla vita dei presidenti è che la politica viene messa in disparte per lasciare spazio alle persone. È un film universitario, un film di formazione popolato da tutti quei personaggi familiari tipici questo genere di pellicole – la ragazza bohémien, il compagno di stanza, le feste, l’alcol. Lo scopo della pellicola è mostrarci la vita di Barry, il giovane innocente e pensieroso alla ricerca di un posto in questo mondo, come tutti i giovani della sua età.

italiamedia