Sirene prima puntata 14 marzo 2019: Veronica Panarello e l’omicidio del piccolo Loris

669
Veronica Panarello il giorno della condanna, speciale Sirene
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

In prima serata sul Nove la nuova stagione della trasmissione che indaga sui fatti di cronaca più misteriosi, delitto di Santa Croce Camerina

Sirene diretta e streaming

Un omicidio di un bambino, un processo e una condanna per la madre che si dichiara ancora tutt’oggi innocente. Riparte dalla morte del piccolo Loris Stival il nuovo ciclo di Sirene questa sera mercoledì 14 marzo 2019 in prima serata sul Nove dalle 21:15. Live streaming su Dplay Italia.

Sirene prima puntata 14 marzo 2019 omicidio Loris Stival

Il primo speciale andrà in onda in prima tv assoluta giovedì 14 marzo alle 21:25 e proporrà il caso di Veronica Panarello e l’omicidio del piccolo Loris. E’ il 29 novembre 2014: la madre, Veronica Panarello, denuncia la scomparsa del figlio, dice di averlo accompagnato a scuola e di non averlo trovato all’uscita del circolo didattico Falcone-Borsellino. Prima di sera il cadavere del piccolo Loris viene trovato in un canalone a Santa Croce da Orazio Fidone, il ‘cacciatore’. Dopo diverse indagini e cambi di deposizioni da parte della madre che parla prima di incidente e poi accusa il nonno paterno, Veronica Panarello venne condannata dal giudice dell’udienza preliminare a 30 anni di reclusione confermati in Corte d’assise. A seguito della pronuncia della condanna la Panarello grida, rivolta verso il suocero, “È colpa tua, ti ammazzo con le mie mani. Sei contento adesso?”.

Sirene, tre puntate sui fatti di cronaca

Una serie di tre appuntamenti speciali di true crime che ripercorrono i casi più dibattutti e controversi di cronaca italiana degli ultimi anni, con uno sguardo del tutto inedito, quello di chi ha condotto direttamente le indagini. La serie oltre all’utilizzo di intercettazioni originali e di filmati ambientali, ripercorre in modo innovativo il racconto dei casi dal punto di vista speciale e unico di chi ha effettuato le indagini. Grazie infatti alla collaborazione con le forze dell’ordine e utilizzando i protagonisti reali delle indagini stesse  vengono così rivissuti in modo assolutamente reale i momenti chiave dei casi dal punto di vista narrativo delle forze dell’ordine che le hanno effettuate. Il true crime che ne deriva permette ai telespettatori di comprendere al meglio i casi nella loro interezza e con un maggior coinvolgimento emotivo.

italiamedia