Seconda serata venerdì: Tv7 su Rai 1, i servizi di stasera 10 marzo

144
Tv 7
Tv7
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Questa sera, in seconda serata, su Rai 1, approfondimento giornalistico di Tv7 sul successo del Commissario Montalbano, venerdì 10 marzo 

Torna puntuale l’appuntamento con l’informazione e l’approfondimento d’inchiesta di TV7 che stasera in tv venerdì 10 marzo in seconda serata, alle 23.40 circa su Rai 1, spazierà come suo solito tra politica estera, cronaca nera, economia e quant’altro l’attualità offre. Vediamo un po’ più nel dettaglio qualche anticipazione su alcuni dei servizi in onda stasera con relativo titolo.

Montalbano madèIl Commissario d’Italia.  11 milioni di spettatori con il 40% di share: il miglior dato di una fiction negli ultimi 15 anni. Il segreto di un commissario che unisce l’Italia e che in televisione vive ormai di vita propria, tanto che Camilleri, confessa a Tv7, quasi non si sente più l’autore.
Sopravvissuta. “Sono qui perché non mi ha ancora uccisa”: parla a Tv7 la donna alla quale, dopo anni di maltrattamenti, il marito ha ucciso la sorella. ”La riteneva responsabile della nostra separazione”, dice. L’uomo, reo confesso ora in carcere, sarà giudicato con rito abbreviato e ha chiesto di essere sottoposto a perizia psichiatrica. Serena lancia il suo grido di aiuto: “Adesso vuole uccidere anche me. Mio marito è un assassino, non è un infermo di mente”.
Vite di periferie.  Mentre si attendono i primi investimenti del Piano di rilancio per le periferie dei grandi centri , viaggio del programma in uno dei quartieri interessati, Corvetto – Rogoredo, a  Milano, alle prese con una  difficile convivenza tra i residenti storici del quartiere residenziale e la nuova popolazione straniera. Tra emergenza abitativa, mancata integrazione degli immigrati e gigantesche piazze di spaccio, la periferia sud di Milano rischia di esplodere.
Provincia d’oro. Si concentrano in provincia i redditi più alti.La trasmissione è andata a vedere come si vive a  Basiglio, nell’hinterland milanese, che con 43 mila euro lordi,  più del doppio della media nazionale, è il comune più ricco d’Italia. Grazie  alla presenza  di Milano3, una città nella città, sviluppata tra gli anni Settanta e Ottanta dalla Edilnord di Silvio Berlusconi, storica residenza di famiglie abbienti.
Concorso “a orologeria”. 35mila domande, 19mila partecipanti per 40 posti da infermieri al policlinico Umberto I di Roma.  Erano dieci anni che qui non si vedeva un concorso. E la convocazione per le prove preselettive è arrivata dopo 10 mesi dalla delibera.  A Tv7 le storie di chi da anni cerca un lavoro e, nonostante l’età e i figli  a carico, si mette in fila con la speranza di potercela finalmente fare.
Pianeta figli. Le nascite continuano a calare in Italia. Siamo al minimo storico: solo 474mila nuovi nati lo scorso anno. Una riduzione del 2,4 per cento rispetto all’anno precedente. Ma c’è un paese in Italia dove viene voglia di fare figli: a Lambrugo, in provincia di Como, 35 nuovi nati nel 2016 e in quindici anni 500 abitanti in più. Il segreto? L’asilo quasi gratis, la biblioteca, un clima di pace ma, soprattutto, il “fattore umano”.
Dall’alba al tramonto. Le storie di donne e di uomini sfruttati dai caporali in Calabria, una delle regioni insieme alla Puglia, più colpite dal fenomeno. Tantissimi gli italiani . A Tv7 la testimonianza di uno di loro: lavora  dall’alba al tramonto per 30 euro, di cui una parte va ai caporali. “Non denunciamo per paura di perdere il lavoro”, dice.
Don Luca e le schiave.  La vita di inferno delle giovani nigeriane che vediamo sulle nostre strade come fossero ormai elementi del paesaggio: sono  sempre più giovani, vittime di violenza in Libia, poi una volta uscite dai Cie, ridotte schiave e terrorizzate dalla criminalità.  A Padova un prete coraggioso, don Luca Favarin,   prosegue l’opera di Don Benzi, salvandole dalla tratta.
L’era dei cyber spioni. Il nuovo schiaffo di Wikileaks all’America con la rivelazione delle tecniche di spionaggio della Cia dimostra come internet sia ormai un colabrodo in cui tutti spiano tutti. E il web è diventato ormai l’ambiente in cui si concentra il maggior numero di reati.

italiamedia