Report inchieste 10 giugno 2019: tesorieri della Lega, efficacia cure termali e la truffa dei gioielli in banca

1285
Report torna sui 49 milioni di rimborsi elettorali della Lega
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Uorna a occuparsi delle infiltrazioni criminali nelle tifoserie di calcio il programma di inchiesta di Sigfrido Ranucci in prima serata su Rai Tre

Report diretta tv e streaming

Cosa si nasconde dietro la comodità di prenotare un albergo con un click, i famosi 49 milioni di rimborsi elettorali alla Lega e la vicenda dei diamanti da investimento rifilati ai risparmiatori dalle banche. Questo e altro ancora nella nuova puntata di Report in onda questa sera lunedì 10 giugno 2019 in prima serata su Rai 3 con inizio alle ore 21:30 con Sigfrido Ranucci. Il programma può essere seguito anche da pc, tablet, e smartphone in live streaming su RaiPlay. Ed in replica il sabato pomeriggio alle 16:30 circa su Rai Tre.

Report le inchieste sugli ultras e il calcio stasera 10 giugno 2019

I COMMERCIALISTI di Luca Chianca, collaborazione di Alessia Marzi – Per sapere chi gestisce la cassa della Lega di Salvini Premier bisogna andare a Bergamo, in un immobile dove il partito ha trasferito la sede di alcune società e associazioni gestite da tre professionisti: Giulio Centemero, tesoriere della Lega, Andrea Manzoni e Alberto Di Rubba, rispettivamente i revisori contabili dei gruppo alla Camera e al Senato. Ed è in questo studio di Bergamo che a dicembre scorso i magistrati della procura di Genova, hanno sequestrato decine di carte di alcune società. L’ipotesi è che potrebbero essere state utilizzate per portare all’estero parte dei 49 milioni di euro di rimborsi elettorali percepiti e rendicontati con irregolarità. Ma seguendo le tracce dei commercialisti di Bergamo siamo finiti a Milano in un altro studio di commercialisti dove Matteo Salvini ha fatto registrare, per un breve periodo, la sede del suo nuovo partito e dove abbiamo trovato un altro commercialista con interessi nella Lombardia Film Commission, guidata fino allo scorso anno da Alberto Di Rubba, che ha comprato un fabbricato da 800mila euro. Seguendo chi ha incassato buona parte dei soldi pubblici della Lombardia Film Commission, Report è finito con il tornare da dove era partito, nelle valli bergamasche, e più esattamente proprio nel paese di Di Rubba.

LA SCOPERTA DELL’ACQUA CALDA di Adele Grossi – Le cure termali sono comprese fra i livelli essenziali di assistenza e per questo pagate dal sistema sanitario nazionale per la cura di svariate patologie. Per finanziare queste cure, solo nel 2018 sono stati spesi 118.798.000 euro. Ma le cure termali sono veramente efficaci? Ma soprattutto gli enti locali non sanno esattamente quanta acqua viene prelevata, i controlli mancano e le conseguenze dell’impoverimento delle falde possono essere molto gravi.

OCCHIO AL PORTAFOGLIO di Emanuele Bellano, collaborazione di Ilaria Proietti e Greta Orsi – Diamanti da investimento venduti attraverso i circuiti bancari: era stato proprio Report a svelare, per primo, la truffa, celata dietro a quello che veniva proposto come bene rifugio per eccellenza. A subirne le conseguenze, risparmiatori e lavoratori delle banche. L’inchiesta rivelerà chi sono i top manager che hanno beneficiato del sistema.

NERO COME IL PETROLIO di Giorgio Mottola, collaborazione di Alessia Cerantola e Norma Ferrara – Da qualche tempo in alcune campagne italiane sono comparsi i vampiri. Così vengono chiamati i ladri di carburante che di notte bucano gli oleodotti per spillare decine di migliaia di tonnellate di gasolio e benzina all’anno. Per bloccarli, è comparsa una nuova figura professionale: il cacciatore di vampiri. Uomini in passamontagna che tutte le notti perlustrano il tracciato degli oleodotti, servendosi di sensori supertecnologici e telecamere termiche.

UN FISCO PER L’ESTATE  di Manuele Bonaccorsi, collaborazione di Lorenzo Di Pietro – Prenotare l’albergo per le proprie vacanze sul web è ormai una pratica ordinaria per moltissimi turisti, che si rivolgono principalmente a due portali: dalle loro pagine web passano circa 200 miliardi di dollari di prenotazioni alberghiere in tutto il mondo. Ma cosa si nasconde dietro la comodità di prenotare tutto con un click? Commissioni altissime, tra il 18% e il 30%, che erodono pesantemente i margini di guadagno degli alberghi. E poi una presunta immensa evasione fiscale, dell’Iva e delle tasse sul reddito…

CHI CI CURA? di Giulia Presutti – Siamo a corto di medici specialisti: secondo le proiezioni di Anaao Assomed, da qui al 2025 agli ospedali italiani mancheranno oltre 16mila strutturati. Le uscite non verranno compensate dalle nuove assunzioni, perché i laureati in medicina che abbiano conseguito anche il titolo della specialità non sono abbastanza. Tra le discipline che soffrono di più c’è la pediatria: i pediatri si dividono tra gli studi e gli ospedali e alcune zone d’Italia iniziano a rimanere scoperte. La coperta è corta, ma chi ha causato la carenza? E soprattutto, si può risolvere prima che gli ospedali restino deserti?

italiamedia