Meraviglie 12 marzo 2019 prima puntata: Alberto Angela a Mantova, Piazza Navona e Amalfi

1374
Alberto Angela conduce Meraviglie
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Inizia la seconda stagione del programma La Penisola dei Tesori con Alberto Angela tra le bellezze d’Italia. Ospiti prima puntata Gigi Proietti e Renzo Arbore

Meraviglie – La penisola dei tesori diretta e streaming

Attesa finita. Il viaggio con Alberto Angela riprende. La nuova edizione di Meraviglie – La penisola dei tesori, tra le bellezze d’Italia designate dall’Unesco patrimonio dell’umanità riparte questa sera martedì 12 marzo 2019 in prima serata su Rai 1 con la prima puntata di questa seconda stagione. Il programma, che verrà trasmessa anche sul canale RAI 4K disponibile al 210 della piattaforma satellitare gratuita Tivùsat, sarà visibile anche in streaming, da pc, tablet e cellulari su www.rai1.rai.it mentre on demand, dopo la mezzanotte, su Rai Replay.

Meraviglie – La penisola dei tesori: il viaggio di Alberto Angela

Dopo il successo della prima edizione, andata in onda lo scorso anno, sempre in prima serata su Rai 1, torna l’appuntamento con Alberto Angela in viaggio tra le eccellenze del territorio italiano. Come lo scorso anno, Meraviglie è articolata in quattro puntate che racconteranno dodici siti italiani, tre per puntata: uno al nord, uno al sud, uno al centro. Quattro puntate che costituiscono un viaggio tra opere, luoghi, sistemi di vita assolutamente particolari che testimoniano la creatività e l’ingegno dei nostri predecessori. Questo programma è anche un omaggio a noi italiani, a quanto abbiamo saputo fare nei secoli e a quanto, tra mille difficoltà, continuiamo a fare.

Meraviglie la prima puntata: ospiti e luoghi con Alberto Angela

La prima tappa di questo splendido viaggio in compagnia di Alberto Angela è uno dei centri principali del Rinascimento: Mantova. Una città legata indissolubilmente al nome dei Gonzaga, i signori che l’hanno governata per quattro secoli rendendola uno straordinario gioiello italiano. Le telecamere di Meraviglie entreranno nel Palazzo Ducale con la magnifica camera degli sposi dipinta da Andrea Mantegna e Palazzo Te con gli affreschi di Giulio Romano. Tra tanti stupefacenti tesori, il racconto di una donna che del Cinquecento è stata una delle indiscusse protagoniste: Isabella d’Este.

La seconda tappa è Piazza Navona a Roma. A raccontare il suo rapporto speciale con la piazza sarà un romano doc: Gigi Proietti. Dalle sue origini come stadio, voluto dall’imperatore Domiziano, a gioiello dell’arte barocca. Alberto Angela conduce in un suggestivo viaggio notturno alla scoperta dell’opera dei due maggiori architetti del Seicento: Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini.

E infine il mare: Amalfi e la sua costiera, con il duomo simbolo della potenza marinara italiana nel medioevo. Con un sorriso Renzo Arbore illustrerà i piaceri offerti dalla costiera amalfitana. Una immersione di Alberto Angela nelle acque di Baia, farà scoprire quanti tesori, simboli dell’antica potenza della civiltà romana, il mare ha strappato alla terraferma e oggi sono custoditi nel Parco Archeologico sommerso.

La penisola dei tesori, l’immersione di Alberto Angela

53599098_2191835504196404_8475327701853405184_nUna lunga immersione che abbiamo effettuato a Baia, non distante da Pozzuoli, dove è possibile esplorare un intero abitato romano sprofondato nelle acque a causa del bradisismo. Non vi nascondo l’emozione di trovarsi tra i resti delle ville dei potenti di allora, avvolti da alghe e concrezioni. Certo non ci sono edifici intatti ma solo i resti delle loro mura. Tuttavia potete immaginare la sensazione che si prova nel pinneggiare nel silenzio del mare, tra strade, botteghe o terme romane ammirando persino i resti di un ninfeo dove gli imperatori banchettavano. Un luogo impreziosito da statue (ora conservate in museo) le cui copie sembrano figure addormentate nella nebbia del tempo. Straordinari sono i mosaici che emergono dalla sabbia che li ha ricoperti e protetti per secoli, offrendoli poi allo studio degli archeologi e alle cure dei restauratori. È un sito unico al mondo. Un vero gioiello del nostro patrimonio. Vorrei condividere con voi quest’emozione che rimarrà a lungo scolpita nella mia memoria. Una delle tante che vi offriremo a Meraviglie. Un caro abbraccio a tutti, Alberto.

italiamedia