Linea blu torna in onda sabato 13 aprile 2019: prima puntata in Sardegna, Capo Teulada e Santa Barbara

305
Linea Blu in Sardegna
Con DAZN avrai 3 match a giornata in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

La trasmissione in giro per il mare con Donatella Bianchi ritorna dopo l’inverno nel sabato di Rai 1, 

Linea blu diretta e streaming

Comincia dalla costa sud-ovest della Sardegna il viaggio sul mare di Donatella Bianchi con la partecipazione di Fabio Gallo nella puntata che apre la nuova stagione di Linea Blu in onda sabato 13 aprile 2019 dalle ore 14 su Rai 1 tra Capo Teulada e Capo Malfatano. Visibile in streaming, da pc, tablet e cellulari su RaiPlay – Rai1 mentre on demand dopo la mezzanotte Rai Repley

Linea blu 13 aprile 2019 anticipazioni dal mare di Sardegna

Con Donatella Bianchi andremo a Capo Teulada per poi andare alla scoperta del sistema delle dune, un habitat che poggia sul delicato equilibrio tra le praterie di Posidonia presenti nei fondali e le sabbie chiarissime della spiaggia. A seguire ci immergeremo nelle acque incontaminate di Capo Malfatano, sui cui fondali si possono ammirare delle ancore in piombo, che facevano parte di un importante porto, probabilmente fenicio-punico.

Le telecamere della trasmissione andranno a scoprire il tradizionale mercato comunale cagliaritano di San Benedetto che, con i suoi 8.000 metri quadrati di esposizione, è il più grande mercato coperto d’Italia ed uno dei maggiori d’Europa. Al suo interno, c’è un grande spazio dedicato alla vendita del pesce e dei prodotti del mare a miglio zero.

Si entrerà nelle grotte di Santa Barbara, un gioiello della natura scoperto casualmente dai minatori nel 1952. Nascoste da tempo immemorabile nelle viscere della montagna, quelle di Santa Barbara sono tra le grotte più antiche del mondo. La loro bellezza e imponenza lasciano letteralmente senza fiato. A seguire si andrà nelle acque incontaminate di fronte a Capo Malfatano, sui cui fondali, a una profondità di 40 metri, si possono ammirare delle ancore in piombo, indizio dell’esistenza di un importante porto, probabilmente fenicio-punico, ora sommerso.

Non poteva poi mancare Fabio Gallo, col quale si ammireranno le magnifiche posidonie che crescono floride al largo di Porto Pino. Ma non solo: insieme a lui si andrà anche alla scoperta delle saline più longeve della Sardegna, le saline Conti Vecchi, un sito di archeologia industriale che si è trasformato in un’immensa area naturalistica.

italiamedia