Dove vedere le qualifiche e il Gp di Austin di F1, tutto di domenica

1232
Vettel Ferrari

A causa del meteo le qualifiche del Gp di Austin si svolgeranno alle 15 italiane, la gara resta fissata per le 20 pioggia permettendo

Nè Hamilton, nè Vettel, nè Ferrari nè Mercedes ma l’uragano Patricia. In Texas la sta facendo da padrone il meteo, il brutto tempo quello che ieri causa forte pioggia e vento, ha costretto gli organizzatori a rinviare a oggi, domenica 25 ottobre, le qualifiche del Gp di Austin di F1.

Evento raro, l’ultima volta in Australia nel 2013, in Formula 1 ma oggi, sempre meteo permettendo, avremo sia le qualifiche che il Gp di Austin in un’unica giornata.

Le qualifiche del Gp di Spa di F1
Le qualifiche del Gp di Austin eccezionalmente di domenica

Dove vedere qualifiche e gara. Diretta Sky e Rai per questo evento negli Stati Uniti. A questo punto il programma muta in questo modo: la lotta per la pole si terrà domenica mattina alle 9 locali, le 15 in Italia con diretta Rai ancora da definire (se Rai 1 o Rai 2) e su SkyF1. La gara poche ore dopo, dalle 20 su Rai 1 e SkyF1.

Ipotesi annullamento qualifiche. Se la pioggia dovesse essere inclemente anche domani nella mattinata di Austin allora per definire la griglia di partenza verranno presi in esame i tempi della prove libere 3 che si sono disputate regolarmente, nonostante la pista molto bagnata, sabato. Sotto la pioggia il più veloce è risultato Lewis Hamilton, che quindi partirebbe in pole position, davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel. Terza la Force India di Nico Hulkenberg, mentre la top ten si è completata con Bottas, Sainz, Kvyat, Raikkonen, Ricciardo, Rosberg e Massa.

Lewis Hamilton e la sua Mercedes guidano il Mondiale 2015
Lewis Hamilton e la sua Mercedes guidano il Mondiale 2015

Hamilton cerca il bis. In Texas Lewis Hamilton, che qui vinse anche l’anno scorso, ha buone possibilità di laurearsi in anticipo campione del mondo per la terza volta in carriera, la seconda consecutiva. Al pilota britannico basterà guadagnare ancora 9 punti su Vettel e 2 su Rosberg per stappare la bottiglia di champagne: Hamilton pertanto dovrà precedere entrambi ed entrare nella top-five, sperando che un altro pilota si inserisca a podio tra sè e Vettel; arrivando secondo invece Vettel non dovrà fare meglio che sesto. Se giungesse terzo dovrà sperare che Vettel non sia settimo, così come se fosse quarto che non sia nono e se fosse quinto che Vettel non sia decimo. Se Lewis non arrivasse a tagliare il traguardo, dovrà invece attendere l’appuntamento successivo, in Messico, per festeggiare un titolo che sembra comunque già in cassaforte.

 

italiamedia