Stasera Ulisse ci porta “a scuola” della natura

462
Alberto Angela stasera in Ulisse su Rai 3

Come l’uomo ha appreso dalla natura molte delle conoscenze utili a vivere meglio, nella puntata di oggi di Ulisse il piacere della scoperta con Alberto Angela

Sarà la natura la protagonista incontrastata della quarta puntata di Ulisse, il piacere della scoperta in onda questa sera su Rai 3 alle ore 21.

Ulisse, il piacere della scoperta
Ulisse, il piacere della scoperta

Alberto Angela in questa puntata, dopo la prima dedicata alle Guerre Puniche e le altre due agli “Splendori di Puglia”, torna al primo amore, quello di suo papà Piero che si impose con i documentari naturalistici de Il mondo di Quark. In questa puntata Ulisse ci porterà nell’affascinante mondo della Natura attraverso due mondi lontanissimi ma paralleli: gli ambienti naturali e i laboratori dove si studiano le tecnologie più avanzate.

La natura suggerisce, l’uomo prende appunti, studia, a volte perfeziona, altre volte adatta facendo suoi strumenti che sono propri di altri esseri viventi. In alcuni laboratori universitari si studiano le capacità di eco localizzazione dei pipistrelli, che possono aiutare i non vedenti a compiere operazioni complesse come andare in bicicletta in montagna. Oppure il tatto delle foche, che potrebbe dare grandissima autonomia a una macchina intelligente. O ancora il modo di comunicare degli elefanti che potrebbe salvare la vita a persone rimaste intrappolate in una miniera.

 

Infine, con i ricercatori italiani del progetto Sherpa Ulisse metterà alla prova dei veri e propri “cani da soccorso artificiali” per scoprire come, in questo caso, imparando dalla natura, si riesca, tramite l’intelligenza artificiale, a salvare ogni anno più di 100 vite umane.

Nelle prossime puntate. Ulisse farà un viaggio a ritroso anche nel mondo del cinema partendo da uno dei kolossal Via Col Vento, e, passando dalla finzione cinematografica alla realtà, la vita difficile di chi di restava a casa con fidanzati e familiari al fronte sulla sfondo della guerra civile americana. Tornerà poi indietro nel tempo, all’inizio dell’800 per raccontare la storia della nascita del famoso romanzo “Moby Dick”  e della lotta tra l’uomo e i grandi abitanti dei mari.

 

italiamedia