Mercoledì sera in tv: in Museo Italia la genesi dei musei vaticani

193
Musei Vaticani
Musei Vaticani

Questa sera su Rai 5 viaggio nella storia dell’arte con Raffaello e Michelangelo nei Musei Vaticani

Rai 5, alle 21.15, propone questa sera una puntata speciale della rubrica Museo Italia dedicata all’arte, dal titolo “Raffaello e Michelangelo nei Musei Vaticani“.

Con la sapiente guida di Antonio Paolucci il telespettatore scoprirà cosa ha portato papa Sisto IV Della Rovere a commissionare i lavori per la costruzione della Cappella Sistina, eretta con le stesse misure del distrutto Tempio di Gerusalemme in modo da simboleggiare la nuova alleanza tra Dio e i suoi fedeli. Il compito degli affreschi sulle pareti doveva così essere quello di sintetizzare in immagini tutte le basi della religione cattolica: per farlo non potevano che essere impiegati i più grandi artisti dell’epoca, dal Perugino al Ghirlandaio fino al protagonista principale, Michelangelo, chiamato in causa da Giulio II, nipote di papa Sisto, molti anni dopo il primo ciclo di lavori (le pareti con le storie di Mosè e di Cristo). La Cappella rimase incompiuta per lungo tempo a causa della riforma luterana, prima, e dell’invasione straniera, poi. Il completamento dell’opera avvenne con Michelangelo già in tarda età, richiamato da papa Paolo III Farnese per l’Apocalisse.

In “Raffaello e Michelangelo nei Musei Vaticani” si potranno vedere, inoltre, le Stanze, parte dell’appartamento privato di papa Giulio II, affrescato su ordine del pontefice da un giovane ma già famoso Raffaello. In conclusione di puntata Antonio Paolucci condurrà ad una visita della Pinacoteca vaticana, in cui verranno elogiati in particolar modo i capolavori firmati da Giotto (il Polittico Stefaneschi), da Raffaello (la Transfigurazione) e Caravaggio (la Deposizione).

italiamedia